L’importanza dello stato patrimoniale civilistico nella contabilità economica italiana

by Appunti di economia on

Che cos’è il documento contabile dello stato patrimoniale e perché è così importante nel bilancio delle aziende italiane?

Lo stato patrimoniale è uno dei documenti fondamentali previsiti dalla legge italiana (vedere l’articolo 2424 del codice civile) ed è necessario al fine di rappresentare in maniera veritiera e corretta la situazione della società presa in esame sia dal punto di vista finanziario che patrimoniale.

All’interno di questo importante documento contabile sono attentamente indicate, secondo il principio classificatorio della natura per quanto riguarda l’attivo e secondo il principio classificatorio della destinazione per quanto riguarda il passivo dello stato patrimoniale, le varie attività, passività ed il patrimomonio netto dell’azienda presa in esame.

Il fine ultimo dello stato patrimoniale è quindi quello di trovare il correlato capitale di funzionamento della società nel dato periodo in cui viene presentato il documento stesso (ricordiamo che il capitale di funzionamento di una società è dato dalla differenza fra attività e passività di un’azienda).

Questo tipo di schema classificatorio redatto nel codice civile e chiamato appunto stato patrimoniale civilistico è utile per trovare e mettere in evidenza gli aggregati parziali.

Per quanto riguarda la forma nello stato patrimoniale civilistico italiano c’è da dire che questa è quella a sezioni contrapposte, rispettivamente attivo e passivo; per saperne di più riguardo ai singoli contenuti presenti all’interno dello stato patrimoniale attivo e passivo possiamo indagare rileggendo i principi dettati dall’OIC.

Written by: Appunti di economia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *