Definizione, forma e contenuto del rendiconto finanziario delle risorse globali

by Appunti di economia on

Per quanto riguarda la forma del rendicnto finanziario delle risorse globali possiamo dire che quest’ultima può essere contabile o scalare. Noi lo vediamo con forma contabile a sezioni divise e contrapposte. Per prassi si ha l’inversione delle sezioni cioè avere (fonti) e dare (impieghi).

La logica è che prima si acquisiscono risorse e poi si impiegano.

Contenuto: derivando dallo stato patrimoniale si può assumere tre forme: amministrativo contabile (italiano), finanziario e destinativo-soggettivo (tedesco). Noi l’abbiamo visto con l’amministrativo contabile negli articoli precedenti dove abbiamo classificato le poste secondo l’origine contabile dei flussi che in esso si trovano.

La classificazione è alfanumerica con lettere maiuscole e numeri romani.

Fonti

A) Risultato finanziario

B) Aumenti di CN

C) Aumenti di passività

– consolidate o a lungo

– correnti

D) Diminuzione di attività

– Fisse

– Circolanti

Tot fonti

Nft


IMPIEGHI

a) Risultato finanziario (neg)

b) Diminuzione di CN

c) Diminuzione di passività

–  a lungo

– a breve

D) Aumento di attività

– fisse

– circolanti

Tot impieghi

nft

 

** questi sono appunti di finanza, potrebbe non essere corretto lo schema di sopra per alcune voci, vi invitiamo a ricontrollarlo.


Questo rendiconto autopareggia perché tutte le risorse sono interne al fondo di riferimento. In questo rendiconto (ed è l’unico) manca la variazione del fondo di riferimento.

Scopo:

  1. 1) Serve per capire se la gestione economica genera o assorbe ricchezza finanziaria
  2. 2) Ci permette di fare due tipi di analisi: verticali e orizzontali. Verticali per studiare la composizione delle fonti e degli impieghi, orizzontale per studiare fenomeni di congruità tra fonti e impieghi. Quest’ultima analisi è collegata al controllo di un indicatore (il margine di struttura). Il rendiconto delle risorse globali è uno strumento utile sostanzialmente per aumentare le info sugli andamenti a lungo della situazione finanziaria.

Written by: Appunti di economia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *